Stadio Roma, Visconti FdI: “Raggi pensi all’immondizia anziché incitare le folle per distrarle”

Roma 05 Febbraio – “Raggi pensi all’immondizia che sta sotterrando le strade della città, alle buche che si aprono dopo ogni pioggia, alle infrastrutture che senza manutenzione sono ormai al tracollo” così in una nota il Delegato all’Ambiente di Roma per Fratelli d’Italia Marco Visconti, nel giorno in cui il Sindaco ha annunciato che lo stadio della Roma si farà. Proprio Visconti, ex Responsabile dei rapporti politici dell’Assessorato Capitolino alle Politiche Ambientali nella Giunta Alemanno esorta il Sindaco a darsi da fare e afferma: “sono romano e orgogliosamente romanista, ma ritenevo e ritengo che la costruzione dello stadio non sia assolutamente una priorità, in uno dei periodi più tristi per il decoro e la sicurezza della nostra Capitale, il Sindaco si dia una svegliata e si decida a lavorare almeno un po’ nell’interesse dei cittadini. Roma -prosegue Visconti- non le è stata certo consegnata in un ottimo stato di salute, ma Lei le sta dando il colpo di grazia. Da mesi -conclude Visconti- il nostro gruppo consigliare La impegna con atti e interrogazioni sui temi forti di una città sempre più in preda ad una bolla soporifera, ma nel concreto non accade nulla e questo è quantomeno allarmante”

BIG-stadio-della-roma-tor-di-valle

Giunta Raggi, Visconti (FdIAN): Io non chiedo dimissioni, troppo comodo adesso

Roma, 16 dicembre – Dopo l’ennesimo scandalo che anche oggi ha colpito la squadra voluta dal sindaco Virginia Raggi le opposizioni chiedono unite le dimissioni del primo cittadino e della sua giunta. In Fratelli d’Italia non la pensano però tutti allo stesso modo; in seno al coordinamento romano del partito di Giorgia Meloni è duro e provocatorio il commento di Marco Visconti che, in un comunicato stampa diffuso nel pomeriggio, afferma senza mezzi termini: “Non seguo la linea delle opposizioni in Campidoglio e al Sindaco Raggi, io, non chiedo di dimettersi, è invece proprio arrivato il momento di pagare dallo scranno più alto l’inettitudine sua e del suo Movimento di impostori. Ci sono più scandali in 8 mesi della sua amministrazione che in mille puntate di Beautiful – aggiunge il membro del coordinamento romano FdIAN – Incapacità, malagestione, indagati, atti e documenti sotto sequestro e arresti; quando sputi contro tutto e tutti poi torna indietro, perché il tempo è galantuomo. E ora – conclude Visconti – li e zitti che i cittadini hanno diritto di capire chi siete e quanto non valete nulla”.