Bioparco, De Priamo, Visconti: “ordinanza Raggi illegittima”

Roma, 15 giugno – “Un Presidente e due soli Consiglieri per l’ennesima ordinanza che violenta lo statuto e che, se da un lato ribadisce l’ignoranza in materia di diritto amministrativo del Sindaco avvocato o dei suoi suggeritori, dall’altro segnala come, specie sui posizionamenti di vertice, le scelte adottate dalla Giunta Raggi continuino ad essere figlie del modello dell’approssimazione, della sveltezza e della superficialità”. Sono queste le parole del Vicepresidente dell’Assemblea Capitolina Andrea De Priamo e del Delegato Capitolino all’Ambiente Marco Visconti, i due esponenti di Fratelli d’Italia, in un comunicato stampa congiunto rincarano la dose e aggiungono: “la nomina di un nuovo Presidente per il Bioparco di Roma proprio a ridosso del periodo di maggiore affluenza e quindi di maggiori introiti da reinvestire per la tutela e per il benessere degli animali, ferma bruscamente il lavoro e mina fortemente la stabilità di uno dei pochissimi enti rimasti esempio di progettualità e buona amministrazione su cui il 5 Stelle non aveva ancora messo le mani. Ci auguriamo – concludono De Priamo e Visconti – che questa ordinanza, di dubbia legittimità dal punto di vista giuridico e dannosa per l’Ambiente, venga annullata e che l’amministrazione, che fin qui ha trasformato il Bioparco nel fiore all’occhiello della Capitale, possa continuare a svolgere il proprio lavoro per la collettività”.