Bioparco, De Priamo, Visconti: “ordinanza Raggi illegittima”

Roma, 15 giugno – “Un Presidente e due soli Consiglieri per l’ennesima ordinanza che violenta lo statuto e che, se da un lato ribadisce l’ignoranza in materia di diritto amministrativo del Sindaco avvocato o dei suoi suggeritori, dall’altro segnala come, specie sui posizionamenti di vertice, le scelte adottate dalla Giunta Raggi continuino ad essere figlie del modello dell’approssimazione, della sveltezza e della superficialità”. Sono queste le parole del Vicepresidente dell’Assemblea Capitolina Andrea De Priamo e del Delegato Capitolino all’Ambiente Marco Visconti, i due esponenti di Fratelli d’Italia, in un comunicato stampa congiunto rincarano la dose e aggiungono: “la nomina di un nuovo Presidente per il Bioparco di Roma proprio a ridosso del periodo di maggiore affluenza e quindi di maggiori introiti da reinvestire per la tutela e per il benessere degli animali, ferma bruscamente il lavoro e mina fortemente la stabilità di uno dei pochissimi enti rimasti esempio di progettualità e buona amministrazione su cui il 5 Stelle non aveva ancora messo le mani. Ci auguriamo – concludono De Priamo e Visconti – che questa ordinanza, di dubbia legittimità dal punto di vista giuridico e dannosa per l’Ambiente, venga annullata e che l’amministrazione, che fin qui ha trasformato il Bioparco nel fiore all’occhiello della Capitale, possa continuare a svolgere il proprio lavoro per la collettività”.

Parco del Pineto, De Priamo, Visconti FdI: “interrogazione in Campidoglio per fronteggiare emergenza sicurezza”

Roma, 26 maggio – “Le aggressioni delle ultime settimane, ai danni di fidanzatini e di podisti, hanno messo di nuovo in risalto lo stato di abbandono e degrado in cui versa il Parco del Pineto, già teatro, durante l’amministrazione Marino di uno stupro e di un omicidio. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione in Campidoglio diretta al sindaco Virginia Raggi, ora la cittadinanza ha paura di frequentare un parco, una volta fiore all’occhiello per i residenti di tredicesimo e quattordicesimo municipio. Non possiamo restare a guardare mentre l’ennesimo luogo dei romani viene trasformato dall’inerzia di chi mal governa in zona franca fuori controllo, abbandonata colposamente tra reati odiosi, abusi ambientali di ogni sorta nella totale assenza di qualsivoglia attività di controllo e senza che, da oltre 4 anni, venga dato seguito a interventi di bonifica o anche solo di ordinaria manutenzione. Un’interrogazione urgente con la quale pretendiamo risposte fattive da Sindaco e Giunta 5 Stelle per salvare un’oasi tra le più suggestive di Roma e restituirle ai cittadini”. Lo dichiarano in una nota congiunta il Vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, Andrea De Priamo, e il Delegato Romano all’Ambiente, Marco Visconti.

RIFIUTI, FDI: “SINDACO E GIUNTA RIPULISCANO CITTÀ” 

Roma, 04 maggio – “L’incredibile situazione ambientale che si sta verificando nella Capitale con migliaia di cassonetti della mondezza straripanti di sacchetti e di rifiuti di ogni sorta, sta mettendo in pericolo la salute pubblica”. È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Andrea De Priamo vicepresidente dell’Assemblea Capitolina e consigliere comunale, Marco Visconti delegato romano all’Ambiente e Maurizio Berruti responsabile Mobilità. “Gli stabilimenti che raccolgono i rifiuti presi dalle varie unità di Ama sono al collasso e solo pochi di questi possono ancora accogliere rifiuti e ciò comporta un ritardo nella filiera della raccolta – proseguono gli esponenti di Fdi – Infatti, mediamente le macchine madri che arrivano nella discarica alle 5:00 della mattina riescono a completare l’operazione di scarico solo dopo circa tre ore viste le file chilometriche che sono costrette a fare. Successivamente raggiungono in ritardo le loro postazioni per la raccolta. Alle 11:30 della mattina sono già piene e non hanno la possibilità di scaricare. Questo fa saltare generalmente la raccolta pomeridiana e serale con i risultati che si vedono sulla strada. La responsabilità oltre che politica è di natura logistica. Si deve lavorare nell’ottica di trovare delle nuove fonti di smaltimento dei rifiuti. Il grande danno è stato fatto dall’incuria, dall’incapacità e dal fatto che non si è investito nella chiusura del ciclo dei rifiuti. La disposizione in impianti di trattamento non solo dell’indifferenziato ma anche delle altre frazioni è fondamentalmente strategico. Tutto il resto sono proroghe destinate a far ricomparire la stessa situazione in tempi più o meno lunghi. La Raggi e la sua giunta pentastellata, oltre che gridare ‘onestà-onestà’ dovrebbe dedicarsi alla pulizia. Occorre rompere la catena di scaricabarile che tende a incolpare solo il passato, dove la giunta Raggi scarica sull’azienda o sui lavoratori. Serve pulizia e non chiacchiere”.

Magliana, De Priamo – Visconti (FdI – AN) la ciclabile della tragedia attende ancora giustizia.

Roma 7 Aprile – Nella giornata di ieri il Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina Andrea De Priamo (FdI) ha presentato in Campidoglio una interrogazione urgente indirizzata al Sindaco Virginia Raggi e alla giunta 5 Stelle.
Oggetto dell’atto consiliare, scritto a quattro mani con il delegato romano all’ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti è la messa in sicurezza della pista ciclabile magliana al crocevia con Pian Due Torri, teatro del tragico incidente che costó la vita al ciclista romano Marco Artiaco, l’otto Ottobre scorso. Da allora, affermano in una nota congiunta Andrea De Priamo e Marco Visconti: ” ogni istanza d’intervento avanzata dalla principale associazione di categoria (bici Roma ) sembra sia caduta nel dimenticatoio. Tra proclama e impegni presi anche nel corso di riunioni istituzionali da parte di Sindaco e Assessore competente, nulla è stato fatto, e questo sciagurato tratto stradale ciclopedonale continua a rappresentare vergognosamente un pericolo concreto per le migliaia di cittadini romani che utilizzano la bicicletta.
Ci auguriamo – proseguono gli esponenti di Fratelli d’Italia – che il nostro atto ufficiale svegli questa amministrazione  che anche su questo tema prosegue nella sua colposa inerzia.
La ciclabilitá d’altronde è un altro cavallo di battaglia zoppo di un movimento che ha conquistato i romani su tematiche delle quali fino ad oggi non si è mai occupato fattivamente – concludono Andrea De Priamo Vice Presidente Assemblea Capitolina e Marco Visconti Delegato Romano all’Ambiente (FdI – AN)”.

Piazza dei Giureconsulti: Visconti, il degrado clandestino arriva in Consiglio comunale

Roma, 25 ottobre – Sul degrado clandestino di Piazza dei Giureconsulti, che da mesi è stata occupata da un gruppo di extracomunitari ubriachi e molesti, Marco Visconti (FdIAN) non si arrende e, dopo gli esposti alle autorità e gli interventi su radio e quotidiani locali, la questione, oggi, è approdata in aula Giulio Cesare. Lo stesso Visconti, insieme al vicepresidente dell’Assemblea capitolina On. Andrea De Priamo, infatti aveva presentato nei giorni scorsi un’interrogazione consiliare volta ad individuare le reali intenzioni del sindaco Raggi sulla vicenda. Nella giornata odierna in Campidoglio a rispondere è proprio il primo cittadino che come si legge da questa agenzia non ha soddisfatto però ne l’esigenza di sgomberare la piazza ne quella di rimuovere il degrado e il bivacco che la stanno riguardando a scapito dei cittadini. A tal proposito sono ancora i due esponenti romani di Fratelli d’Italia, Andrea de Priamo e Marco Visconti, a far sapere in una nota che continueranno a battersi affinché il problema venga preso in considerazione e definitivamente risolto.

OMR0154 3 POL TXT Omniroma-SICUREZZA, DE PRIAMO-VISCONTI (FDI-AN): COMUNE INTERVENGA A PIAZZA GIURECONSULTI (OMNIROMA) Roma, 25 OTT – “Oggi il sindaco Raggi ha risposto alla mia interrogazione sul degrado di piazza Giureconsulti. Si tratta di una zona ormai praticamente invasa da gruppi di stranieri ubriachi e molesti, tant’è che l’Associazione Movimento Capitale ha recentemente presentato un esposto ai Carabinieri sulla vicenda. Pur apprezzando che il sindaco sia intervenuto personalmente per rispondere, dobbiamo rilevare che non ha preso alcun impegno concreto rispetto allo sgombero e nemmeno sembra si sia attivata con azioni e interventi volti a contrastare tali comportamenti molesti. Come Fratelli d’Italia, pertanto, proseguiremo a batterci contro il degrado e a denunciare situazioni di questo tipo affinché l’amministrazione capitolina non intervenga concretamente per risolvere problemi inerenti la sicurezza pubblica”. È quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Andrea De Priamo, consigliere comunale e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina e Marco Visconti, presidente di Movimento Capitale.