Campidoglio, Visconti-Figliomeni (FdI): dimissioni Montanari un’operazione decoro per Roma

Roma, 08 febbraio – Le odierne dimissioni dell’assessore all’Ambiente, Pinuccia Montanari, sono la prova che venti giorni fa, quando i grillini avevano bocciato la mozione di sfiducia, avevamo ragione a protestare ma la risposta è stata la nostra ingiusta espulsione dall’Aula. Ormai è diventata una regola fissa cambiare assessori e dirigenti nominati dai pentastellati, segno evidente dell’incapacità e della confusione che regna sovrana in Campidoglio ed a farne le spese purtroppo sono i romani, sempre più sommersi dai rifiuti e dalle chiacchiere ed inconsistenza di questi dilettanti allo sbaraglio, che tra l’altro sono in guerra fra di loro. Non c’è settore dell’amministrazione in cui non sia evidente il disastro grillino, visto che rifiuti, trasporti, strade, verde, per non parlare del resto, sono al collasso, peggio dell’invasione degli Unni con Attila. Un minimo di decoro per la città forse si avrebbe con le dimissioni dell’intera giunta la cui gestione è stata completamente fallimentare. Quale altra catastrofe ci dobbiamo aspettare prima che la giunta Raggi prenda atto che è giunto il momento di fare le valigie, e di corsa? Fratelli d’Italia è pronta a guidare una nuova fase”. Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni vice presidente dell’Assemblea Capitolina, e Marco Visconti Delegato romano all’Ambiente.

Virginia Raggi e Pinuccia Montanari (Ansa)

Pinuccia Montanari e Virginia Raggi (Ansa)

Stadio Roma, Visconti FdI: “Raggi pensi all’immondizia anziché incitare le folle per distrarle”

Roma 05 Febbraio – “Raggi pensi all’immondizia che sta sotterrando le strade della città, alle buche che si aprono dopo ogni pioggia, alle infrastrutture che senza manutenzione sono ormai al tracollo” così in una nota il Delegato all’Ambiente di Roma per Fratelli d’Italia Marco Visconti, nel giorno in cui il Sindaco ha annunciato che lo stadio della Roma si farà. Proprio Visconti, ex Responsabile dei rapporti politici dell’Assessorato Capitolino alle Politiche Ambientali nella Giunta Alemanno esorta il Sindaco a darsi da fare e afferma: “sono romano e orgogliosamente romanista, ma ritenevo e ritengo che la costruzione dello stadio non sia assolutamente una priorità, in uno dei periodi più tristi per il decoro e la sicurezza della nostra Capitale, il Sindaco si dia una svegliata e si decida a lavorare almeno un po’ nell’interesse dei cittadini. Roma -prosegue Visconti- non le è stata certo consegnata in un ottimo stato di salute, ma Lei le sta dando il colpo di grazia. Da mesi -conclude Visconti- il nostro gruppo consigliare La impegna con atti e interrogazioni sui temi forti di una città sempre più in preda ad una bolla soporifera, ma nel concreto non accade nulla e questo è quantomeno allarmante”

BIG-stadio-della-roma-tor-di-valle