Selva nera tragedia mortale, Visconti (FdI-AN): “disgrazia figlia dell’abbandono volontario del territorio”

Roma, 2 novembre – A parlare Dell’incidente mortale che ha coinvolto un uomo di 49 anni, precipitato da un ponticello abusivo, nel quartiere di selva nera a Roma è il Delegato Capitolino alle Politiche Ambientali  Marco Visconti che non fa sconti a nessuno e afferma in una nota: “si tratta di una disgrazia figlia dell’abbandono volontario del territorio cittadino di cui Roma è ostaggio da oltre tre anni, le ultime due amministrazioni che si sono succedute – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – nascondendosi dietro la scusa di Mafia Capitale hanno via via smantellato gli uffici tecnici dei Municipi terrorizzando e riducendo ai minimi storici la natura delle circoscrizioni le quali non rappresentano più l’occhio dell’amministrazione centrale sulle fragilità dei quartieri. È in questo modo – si legge ancora nella nota di Marco Visconti – che un ponticello abusivo, al pari di un albero, così come una buca possono diventare, come prima o poi era prevedibile che capitasse, vere e proprie trappole mortali. Se la politica – conclude Visconti – non é più in grado di assumersi le proprie responsabilità, di dare ordini, di controllarne l’effettiva esecuzione e di garantire per gli uffici che governa, allora non c’è ritorno e nostro malgrado a tragedie come queste dovremmo imparare a farci l’abitudine. Non c’è cordoglio ne vicinanza che tenga, l’inerzia che uccide la gente deve pagare”.

foto-9-31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...