Calcio MelVis Battistini, la squadra del Presidente Visconti presenta le Divise Ufficiali

Roma, 25 novembre – Nel Circolo Visconti presentate le Divise Ufficiali della MelVis Battistini. I 19 giovani calciatori, i dirigenti, lo sponsor, mister Stefano Melito e il Presidente Marco Visconti si sono ritrovati tutti insieme nel Circolo del padrone di casa, ora anche sede legale dell’ASD MelVis Battistini, colorato per l’occasione di arancione e nero per la consegna delle divise. Presentata la nuova maglia, che va ad aggiungersi alle altre due già indossate in campionato, consegnate borse, tute, giacconi e palloni. Sulle divise accanto al logo societario, disegnato da Paolo Desideri, indimenticato fenomeno del calcio giovanile Romano degli anni 90 e oggi grafico di successo, è impresso il logo dello sponsor: si tratta di “Marco Dimension Look”, negozio molto noto a Boccea, gestito da Marco Stirpe. “Un orgoglio essere il Coofondatore e il Presidente della squadra più giovane del calcio Romano iscritta al campionato di terza categoria della Lega Nazionale Dilettanti FIGC – ha detto Visconti – un vanto entrare nel mondo del calcio ancora una volta a modo mio – ha proseguito il Presidente della MelVis Battistini – senza chiedere il permesso a nessuno, dopo questa festa di presentazione – ha ribadito il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia – il mio investimento su giovani e valori prosegue e si arricchirà di tutta una serie di idee e esperienze da mettere in campo, perché questa mia iniziativa diventi un modello a Roma. Un ringraziamento allo sponsor e a tutte le figure professionali che si sono messe a disposizione, ai Dirigenti e all’Allenatore” – ha concluso il Presidente della MelVis Battistini Marco Visconti. Presenti all’occasione anche il Giornalista Sportivo Francesco Balzani e il Maestro di kick boxing Alessio di Giovannantonio del Digal Team, che inizierà a lavorare con la squadra per un progetto innovativo che prevede un percorso di allenamento in palestra per migliorare le prestazioni atletiche, emotive e mentali in campo, anche tramite l’utilizzo e la sottoposizione a stress di risorse non proprie del calciatore, ma rintracciate e liberate proprio per mezzo dell’insegnamento di questa disciplina di combattimento. La MelVis Battistini intanto tornerà sul terreno di gioco domenica mattina in trasferta a Selva Candida per la settima gara del girone C del campionato di terza categoria. Per seguire la MelVis Battistini rimani aggiornato su questo sito, sulla pagina Facebook, sul sito ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti oppure vienici a trovare in campo, il martedì e il venerdì dalle 19 alle 21 a via Cardinal Capranica presso i campi del Tanas Primavalle o presso il Circolo Visconti dal lunedì al venerdì. Le partite in casa invece per la stagione 2017/2018 si svolgono nell’impianto sportivo di via Portuense 974, certamente tra i più esclusivi della Capitale. Forza MelVis Battistini.

melvis

Casalotti, Ama non pervenuta e traffico in tilt. Visconti (FdI): “Vergognoso! Presenteremo interrogazione in Campidoglio”

Roma, 24 novembre – Il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia è intervenuto con un duro post. Dall’incidente che ha coinvolto sei macchine alle 18,30 di ieri sera, infatti, non è stato ancora ripristinata la viabilità sulla Boccea. “È Indegno che un tratto di strada nevralgico per oltre 20000 persone al giorno, come quello sulla via di Boccea, altezza Casalotti, sia chiuso da 15 ore perché Ama non rimuove i detriti lasciati e i materiali sversati sulla via dalle auto coinvolte nell’incidente di ieri pomeriggio – si legge nel post di Visconti – Vergognoso che l’amministrazione locale a 5 Stelle non abbia ottenuto dal proprio Sindaco e dai vertici dell’azienda che la vicenda venisse trattata con priorità. Padri e madri di Famiglia usciti stamattina alle 7 sono ancora in macchina, mentre mi piacerebbe sapere se la Presidente del Municipio si sia già messa al calduccio”. Visconti conclude ancora più duramente e annuncia che verrà presentata interrogazione in Campidoglio: “Quanti danni fanno incompetenza, inadeguatezza e analfabetismo del funzionamento della macchina amministrativa; quanti danni fanno i parassiti travestiti da eroi. Presenteremo subito un’interrogazione ufficiale in Campidoglio perché del disagio dei cittadini questa triste specie di governanti deve rispondere”.

Incidente via Boccea 23 novembre 2017-2

AMA, Fratelli d’Italia:”Ora sia definitivamente annullato sito Casal Selce”

Roma, 22 novembre – Dopo le dimissioni del Dg di Ama e la fallimentare gestione di tutto il consiglio di amministrazione, ci auguriamo che si abbandoni l’idea di un nuovo impianto di compostaggio nella zona di Casal Selce. Ci auguriamo che l’assessore Montanari, da sempre sponsor di questa folle operazione, sia ricondotta alla ragione dal nuovo Direttore Generale che sarà nominato. I cittadini hanno già manifestato tutta la loro contrarietà nel recente referendum che abbiamo personalmente promosso. Siamo in attesa da mesi che il Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale convochi una seduta sul tema, considerate le grosse perplessità di ordine tecnico sollevate. Ad oggi solo silenzi e nessuna partecipazione da parte dei cittadini, come invece promesso quando fu annunciato l’impianto. La zona non è idonea, la Giunta Raggi se ne faccia una ragione e prenda atto che l’emergenza rifiuti non è gestibile attraverso spot elettorali“. Lo dichiarano in una nota Maurizio Politi, consigliere di FdI-AN all’Assemblea Capitolina, Marco Visconti, delegato FdI-AN alle Politiche Ambientali di Roma, Camilla Trombetti, coordinatrice di FdI-AN Municipio 13, Andrea Saponaro e Raimondo Fabbri, dirigenti di FdI-AN.

Acea emergenza rientrata a Boccea, Visconti FdI-An: ” In meno di 24 ore restituiamo l’acqua a oltre 10 palazzine”

Via Tamassia

Roma, 22 novembre – Acqua ok a Boccea, ma per una quindicina di palazzine, tra via Tamassia e via Albertario, la notte scorsa non è di quelle da ricordare. Rottura di un tratto della tubazione sotto l’asfalto, un fiume in strada e già prima di cena, per le centinaia di residenti, niente più acqua dai rubinetti. Subito sul posto, contattato dai cittadini, il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti che lancia l’allarme anche dal suo profilo Facebook e che oggi ringrazia gli Operatori Acea per la solerzia. Proprio Visconti in una nota afferma: “In meno di 24 ore siamo riusciti ad ottenere la risoluzione di un problema che rischiava di diventare pericoloso per la cittadinanza. Questo – prosegue Visconti – è un esempio di partecipazione, buona politica e anche di efficienza tecnica. In una fase storica triste per questa città nella quale i problemi si guardano e senza risolverli gli si gira intorno, salvo poi lamentarsene in coro, le segnalazioni dettagliate che mi sono pervenute, il mio intervento e la competenza e la solerzia degli uomini di Acea, hanno consentito un risultato positivo per la Gente in tempi record. Ringrazio – conclude Visconti – il Capo Gruppo in Consiglio Comunale FdI-AN Fabrizio Ghera per essersi messo fattivamente a disposizione e rilevo ancora una volta l’assoluta assenza, sia sul posto sia nello svolgersi dell’intera attività, di mediazione con la sala operativa del pronto intervento di Acea, proseguita per tutta la notte, dell’amministrazione 5 Stelle che nel municipio XIII come nel resto della città governa senza nemmeno alzare il telefono”.

Ostia, Ballottaggio al M5S e Visconti non le manda a dire

ostia

Subito all’indomani della sconfitta subita dalla coalizione di Centro Destra ad opera del Movimento 5 Stelle nella sfida per il governo del X municipio di Roma, è tempo di analisi, specie in Fratelli d’Italia, ma su cause, moniti e futuri intendimenti non sono tutti d’accordo. Il Delegato Romano all’Ambiente del Partito di Giorgia Meloni ,Marco Visconti, non le manda a dire e sceglie la sua bacheca Facebook per esprimere la sua visione politica sulla vicenda, un punto di vista, quello di Visconti, che come di consueto riceve molto consenso ma fa anche parecchio discutere. Queste le parole di Marco Visconti: “A Ostia perdiamo, perdiamo noi e questo è certo, ma quando a vincere è il 5 Stelle, a perdere è la Gente che sceglie chi meglio ha saputo ancora fingere di poter rappresentare un’alternativa nonostante il disastro Raggi. La verità è che chi ha identità più o meno simili, alla fine come è legittimo, nel ballottaggio si da sostegno, così è accaduto tra M5S e sinistre varie, ma questo come è ormai endemico non accade per noi, che forse qualche analogia con CasaPound, buona quantomeno per prenderci un caffè e tentare di strutturare un accordo, a mio modestissimo parere ce l’avevamo eccome. Avremmo avuto pure qualche buona ragione per non contribuire anche noi ad abbassare il livello della campagna elettorale sulle vicende fastidiose e abusate, in tono e ridondanza, come quella di Spada, talmente nominato da tutti che a un certo punto sembrava lui il candidato da battere. Sarà che – prosegue Visconti – a me di questo Spada non me ne può fregare di meno, che di temi nel X municipio ce ne sono a sufficienza per non far rubare la scena per due settimane a una capocciata, che la gente va portata a votare e non allertata al coprifuoco e sarà pure che un Centro Destra al governo di un territorio così complesso io ce lo avrei visto bene, magari perché no con un bel posto in Giunta a un uomo di CasaPound che questa volta avrebbe fatto la differenza tanto nella strategia, quanto per l’impegno e la dedizione con cui lo avrebbe onorato. Chi mi conosce sa bene -conclude l’esponente di Fratelli d’Italia – che queste considerazioni le ho messe a disposizione del mio Partito molti giorni fa, ma a passare è stata un’altra linea, motivo in più per continuare a crescere e crederci tutti insieme”.

Ballottaggio Ostia, tutto pronto, Visconti: “con Monica Picca trionfa tutto il Centrodestra”

Roma, 18 novembre – A 24 ore dal ballottaggio che vede impegnati i cittadini del decimo municipio nella scelta del presidente, è il responsabile alle Politiche Ambientali di Roma, Marco Visconti, a lanciare un nuovo monito alla cittadinanza rinnoovando il sostegno alla candidata di Fratelli d’Italia, Monica Picca. Proprio Visconti afferma: “con Monica Picca può trionfare un centrodestra finalmente unito che ha rinunciato alle divisioni interne in favore di un candidato finalmente rappresetativo di tutta la cittadinanza di Ostia e degli altri quartieri del X° municipio di Roma. L’alternativa offerta dai 5 Stelle – prosegue Visconti – è di nuovo sotto il segno della sciatteria e dell’inadeguatezza. La candidata grillina – sottolinea infine Visconti – ha già avuto modo di dimostrare nelle vesti di delegata al municipio X per il sindaco Raggi in quest ultimo anno, tutta la sua incapacità di incidere in un territorio difficile che si governa con i fatti e con il pugno duro, non con le solite chiacchiere dal sapore demagogico. Il mio in bocca al lupo a Monica che in questa fase, così come dopo la vittoria, continuerà a poter contare sul mio sostegno e sulla mia vicinanza concreta”.

22366621_1765029806862399_1566980693736538389_n

Selva nera tragedia mortale, Visconti (FdI-AN): “disgrazia figlia dell’abbandono volontario del territorio”

Roma, 2 novembre – A parlare Dell’incidente mortale che ha coinvolto un uomo di 49 anni, precipitato da un ponticello abusivo, nel quartiere di selva nera a Roma è il Delegato Capitolino alle Politiche Ambientali  Marco Visconti che non fa sconti a nessuno e afferma in una nota: “si tratta di una disgrazia figlia dell’abbandono volontario del territorio cittadino di cui Roma è ostaggio da oltre tre anni, le ultime due amministrazioni che si sono succedute – prosegue l’esponente di Fratelli d’Italia – nascondendosi dietro la scusa di Mafia Capitale hanno via via smantellato gli uffici tecnici dei Municipi terrorizzando e riducendo ai minimi storici la natura delle circoscrizioni le quali non rappresentano più l’occhio dell’amministrazione centrale sulle fragilità dei quartieri. È in questo modo – si legge ancora nella nota di Marco Visconti – che un ponticello abusivo, al pari di un albero, così come una buca possono diventare, come prima o poi era prevedibile che capitasse, vere e proprie trappole mortali. Se la politica – conclude Visconti – non é più in grado di assumersi le proprie responsabilità, di dare ordini, di controllarne l’effettiva esecuzione e di garantire per gli uffici che governa, allora non c’è ritorno e nostro malgrado a tragedie come queste dovremmo imparare a farci l’abitudine. Non c’è cordoglio ne vicinanza che tenga, l’inerzia che uccide la gente deve pagare”.

foto-9-31