Ambiente, Ghera, De Priamo, Visconti FDI-AN: “Roma nel degrado e senza un parco che meriti le 5 stelle

Roma, 29 Aprile – “Ville storiche abbandonate, parchi pubblici nel degrado, programma di potature e ripiantumazione bloccato, appalti per la manutenzione del verde ancora al palo. Dopo la figuraccia di Pasquetta, con il primo maggio alle porte, i cittadini romani si ritroveranno ancora a dover trascorrere un giorno di festa in aree verdi sporche e pericolose. Se i parchi pubblici romani, giunti ormai al limite della praticabilità e un tempo fiore all’occhiello della Capitale più verde d’Europa, fossero valutati da TripAdvisor di stella non ne prenderebbero neppure una. Mentre il movimento, che di stelle se ne è cucite 5 sul petto, continua a millantare, un altro straordinario patrimonio cittadino va in malora. È inaccettabile aver tolto di fatto ai romani la gioia e il folklore delle tradizionali e familiari occasioni all’aria aperta in serenità e in sicurezza a cui storicamente sono abituati, a ciò si aggiunga il divieto disposto per la consueta corsa sulla banchina del Tevere a causa evidentemente dei troppi insediamenti abusivi e delle montagne di rifiuti che occupano l’area. Ci si chiede a questo punto dove siano finite le associazioni ambientaliste che mai come in questa fase avrebbero diritto di far sentire la propria voce e invece tacciono vergognosamente”. Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Fabrizio Ghera, capogruppo in Campidoglio , Andrea De Priamo, vicepresidente dell’Assemblea capitolina e Marco Visconti delegato romano all’Ambiente.

Magliana, De Priamo – Visconti (FdI – AN) la ciclabile della tragedia attende ancora giustizia.

Roma 7 Aprile – Nella giornata di ieri il Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina Andrea De Priamo (FdI) ha presentato in Campidoglio una interrogazione urgente indirizzata al Sindaco Virginia Raggi e alla giunta 5 Stelle.
Oggetto dell’atto consiliare, scritto a quattro mani con il delegato romano all’ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti è la messa in sicurezza della pista ciclabile magliana al crocevia con Pian Due Torri, teatro del tragico incidente che costó la vita al ciclista romano Marco Artiaco, l’otto Ottobre scorso. Da allora, affermano in una nota congiunta Andrea De Priamo e Marco Visconti: ” ogni istanza d’intervento avanzata dalla principale associazione di categoria (bici Roma ) sembra sia caduta nel dimenticatoio. Tra proclama e impegni presi anche nel corso di riunioni istituzionali da parte di Sindaco e Assessore competente, nulla è stato fatto, e questo sciagurato tratto stradale ciclopedonale continua a rappresentare vergognosamente un pericolo concreto per le migliaia di cittadini romani che utilizzano la bicicletta.
Ci auguriamo – proseguono gli esponenti di Fratelli d’Italia – che il nostro atto ufficiale svegli questa amministrazione  che anche su questo tema prosegue nella sua colposa inerzia.
La ciclabilitá d’altronde è un altro cavallo di battaglia zoppo di un movimento che ha conquistato i romani su tematiche delle quali fino ad oggi non si è mai occupato fattivamente – concludono Andrea De Priamo Vice Presidente Assemblea Capitolina e Marco Visconti Delegato Romano all’Ambiente (FdI – AN)”.

Cinghiali in città, Visconti (FdI): “Sterilizzazione, follia a 5 Stelle”

Roma, 7 aprile – Per gli esemplari di cinghiale che ormai a decine scorrazzano sulle consolari e per le strade delle periferie di una capitale sempre più in emergenza degrado, la soluzione paventata dal Movimento 5 Stelle al governo si scontra con le opposizioni. Per il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti: “Pensare alla sterilizzazione è l’ultima di una lunga serie di stupidaggini a 5 stelle. Anziché pensare a gesti tanto biechi -prosegue Visconti- l’allegra banda di dilettanti allo sbaraglio pensi a mettere in campo tutte le misure idonee affinché non ci siano le condizioni per le quali questi  animali debbano sentirsi a loro agio sulle nostre strade. L’unica soluzione – conclude Visconti- è la cattura, e il 5 Stelle faccia presto anche e soprattutto nel rispetto della tragica morte annunciata del motociclista Romano del Marzo scorso, e per evitare che fatti tanto gravi possano ripetersi configurandosi, a quel punto, una colpa grave di un’Amministrazione inerte e mai così inconcludente”.