Ostia, pineta in fiamme. Visconti (Fdi-An): “Prevenzione fatta con i piedi da chi governa senza umiltà” 

Roma, 17 luglio – Proprio in questi minuti un vastissimo incendio divampa nella pineta di Ostia, è la quarta volta dall’inizio dell’estate ma quello di oggi è ben diverso nelle proporzioni. Sul posto Vigili del Fuoco e Protezione Civile già a lavoro, mentre le fiamme minacciano le abitazioni. Il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti non usa mezzi termini e attacca il sindaco di Roma Virginia Raggi e la sua giunta: “Un incendio così nella Pineta di Ostia non si era mai visto, ma al di là delle proporzioni si tratta di eventi prevedibili ed evitabili nella misura con un piano di prevenzione adeguato che in questa città manca dall’epoca Alemanno. Una prevenzione fatta con i piedi da gente che governa senza alcuna capacità e ciò che è più grave senza un briciolo di umiltà. La Protezione Civile capitolina – prosegue ancora Visconti – per un’estate ancora tutta da affrontare ha a disposizione solo quattro autobotti per tutta la città e una per Castel Fusano, contro le dieci complessive sulle quali poteva contare durante la giunta Alemanno. Se a questo si aggiunge – conclude Visconti – la soppressione della Guardia Forestale voluta dal ministro Madia, risulta facile comprendere perché i cittadini romani, nella capitale come ad Ostia, siano ostaggio di una roulette russa quotidiana”.

img_791_incendio2

Ama, De Priamo-Visconti (Fdi-An): “A colpi di bonus continua valzer poltrone”

Roma, 17 luglio – “Macrostrutture continuamente al rimpasto, bonus folli per i dirigenti per una produttività che raggiunge livelli di gran lunga inferiori persino agli standard minimi previsti dai contratti di servizio. In Ama incarichi ad interim sotto l’egida di un sindaco che appare sempre più smarrito e preda dei dettami della premiata ditta Casaleggio che, come in questo caso, cala nomine e assegna direzioni nevralgiche della municipalizzata per i rifiuti a personaggi che, prima di entrare in empatia con Roma, potranno solo contribuire ad un tracollo già brillantemente avviato da Marino. A tutto ciò corrisponde la quotidiana frustrazione dei dipendenti ai quali in realtà si devono i pochi obiettivi che le due municipalizzate riescono ad ottenere, ma che invece continuano ad essere costretti a lavorare con pochi mezzi, in assenza di una reale progettazione e con nessuna risorsa”. E’ quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi-An, Andrea De Priamo vicepresidente dell’Assemblea capitolina e consigliere capitolino e Marco Visconti delegato romano all’Ambiente.

Roma Montemario, dal Delegato all’Ambiente Visconti è appello a tutte le forze cittadine

Roma 13 luglio – Il giorno dopo il vasto incendio che nella notte si è sprigionato dall’ennesimo rogo del campo rom di via Cesare Lombroso a Montemario si inaspriscono i toni della polemica politica, l’opposizione affonda i colpi a destra quanto a sinistra mentre la maggioranza che governa la città stenta a prendere una posizione chiara. A prendere le distanze dalla solita bagarre è il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti che lancia un appello a tutte le forze cittadine. Proprio l’esponente romano afferma: ” E’ necessario che dalle parole si passi ai fatti e che nello scontro politico non si dimentichi quella che è la vera priorità: vale a dire quella di schierarsi fattivamente, anche rinunciando alla bandiera, al fianco di quei cittadini che a Montemario come a Tor Sapienza ogni sera rischiano di rimanere intossicati. Non bisogna cadere oggi – prosegue Visconti –  nella solita diatriba politica sul tema dell’integrazione rom, piuttosto voglio lanciare un appello non solo alle forze politiche ma anche alle associazioni e ai professionisti che a diverso titolo operano in campo ambientale, perché si dia vita a un tavolo permanente che lavori per il fine comune di garantire che nessun cittadino debba più subire reati così odiosi che quotidianamente restano impuntiti e che minano pericolosamente alla salute pubblica creando un allarme sociale oggettivo e intollerabile. Il tavolo dovrà farsi carico – conclude il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti – di adire l’ARPA e con i dati raccolti sulla qualità dell’aria, nei quadranti a rischio della città, interessare la Prefettura e la Procura, perché le Autorità di Sicurezza possano finalmente essere messe in condizione di intervenire”.

Cinecittà, potature in emergenza. Visconti (FdI): “Dall’opposizione realizziamo interventi come se governassimo”

Roma, 11 luglio – A via Bruno Rizzieri, nel quadrante romano di Cinecittà, fin da ieri mattina sono a lavoro gli uomini della squadra emergenza del Servizio Giardini di Roma Capitale per la realizzazione di un vasto intervento di potatura delle alberature presenti all’interno delle aree verdi e della vicina area giochi. L’operazione, che sta comportando anche alcuni abbattimenti di alberi pericolosi per la cittadinanza, è stata richiesta ed ottenuta dal Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti. Lo stesso Visconti in una nota afferma: “Mentre a Roma continuano a cadere gli alberi e l’incapacità di gestione di Sindaco e Assessore alle Politiche Ambientali arriva a mettere in pericolo la vita dei cittadini, a Cinecittà abbiamo richiesto ed ottenuto l’intervento della squadra emergenza, sostituendoci di fatto alla maggioranza che governa Roma. In qualità di Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia – prosegue Visconti – voglio lanciare anche a nome del mio partito un monito chiaro al Movimento 5 Stelle: quando si conoscono i rischi collegati alla totale assenza di manutenzione, quando c’è cura per gli interessi della gente e quando c’è conoscenza del funzionamento della macchina amministrativa, non esistono interventi che non si possano fare. Ringrazio – conclude Visconti –  gli operatori del Servizio Giardini, guidati dall’ottimo Claudio Maggi e, in stretta collaborazione con i coordinatori municipali e i consiglieri municipali eletti, replicheremo questo modello di interventi in tutta la città sotto la bandiera di Fratelli d’Italia, che a bene vedere, nell’inerzia generale, è l’unico partito che si adopera per Roma e per i Romani”.

 IMG-20170711-WA0013

Cinecittà, dalle stelle alle stalle, Visconti FdI-AN: “Periferia ricca di gloria alla mercé di politicanti senza storia”

Roma, 4 luglio –  Insediamenti abusivi, roghi tossici, parchi abbandonati, bancarelle illegali, rifiuti e rami crollati che restano per settimane sulla strada: viene dipinta così la periferia più famosa di Roma. Sui social, foto e video proiettano immagini di inarrestabile degrado provenienti proprio dal quartier generale che da 80 anni fabbrica cinema Italiano per il mondo intero. Per difendere Cinecittà scende in campo il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia, Marco Visconti, che ora chiede al fianco dei residenti investimenti per un quadrante di Roma sul quale l’Amministrazione ha colpevolmente spento i riflettori. Proprio Visconti afferma: “Una periferia così ricca di gloria non può essere abbandonata alla mercé di politicanti senza storia, da Marino a Raggi solo promesse vuote, dal rilancio dei mercati rionali, ai tanti interventi straordinari paventati nelle recenti campagne elettorali, ma la realtà è ben altra- prosegue il Delegato Romano all’Ambiente- strade devastate, abusivismo, illegalità a Cinecittà la fanno da padrone e nella sporcizia diffusa come nella totale assenza di ordinaria manutenzione trovano una vergognosa legittimazione che va sconfessata da azioni concrete per salvaguardare il quartiere degli Studios e dell’Istituto Luce, ma soprattutto di tutti quei residenti che sono stanchi di non essere ascoltati. Proprio con l’aiuto dei cittadini – conclude Visconti – stiamo preparando un dossier che, se l’amministrazione ignorerà, come ho ragione di ritenere, condurremo fino alla cognizione della Procura della Repubblica”.

Balduina, Piazzale delle Medaglie d’oro grida vendetta. Visconti (FdI): “San Pietro e Paolo salvate Roma dal Movimento”

Roma, 29 giugno – Foto di un degrado mai visto ritraggono stamattina Piazzale delle Medaglie d’oro, dove una volta, non troppi anni fa, verde curato e panchine accoglienti ospitavano giovani e anziani della Balduina. La cartolina di oggi, nella ricorrenza dei Santi Pietro e Paolo patroni della capitale d’Italia, racconta altro: sterpaglie, bottiglie, immondizia trasformano uno dei quartieri più chic di Roma in una discarica ostaggio di extracomunitari senza fissa dimora. Il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti è ancora una volta l’unico ad intervenire e per farlo sceglie di affidarsi proprio ai due patroni della città: “Santi Pietro e Paolo salvate Roma dal Movimento, temo davvero per le sorti della mia e della vostra città. A un anno dall’insediamento del Movimento 5 Stelle confido nella vostra intercessione perché ciò che sta accadendo a Roma è un oltraggio a secoli di storia e di prestigio – e aggiunge – Insieme alla mia vi affido la preghiera di tutti i Romani che questo castigo figlio di una follia elettorale finisca presto e ci venga restituita la città eterna”.

Ius Soli e soccorso rosso, Visconti (FdI): “Della Loggia compiace chi svende la Nazione”

Roma 19 giugno – “Le osservazioni di Galli Della Loggia, comparse nel suo editoriale di ieri del Corriere della Sera, sono insieme l’emblema del tradizionale soccorso rosso, del quale storicamente la Sinistra Italiana si serve, e dell’inesistenza, in capo alla Destra Nazionale, di una scuola di pensiero, di un movimento culturale del pari autorevole e capace di veicolare ideologie salde nelle radici, ma al contempo non cristallizzate nella concezione dei nostri elettori. A fare il resto ci si mette poi quella naturale inclinazione sinistra a mescolare verità e finzione fine, persino della menzogna, per creare come effetto una realtà alterata delle cose ma raccontata da illustri professori e intellettuali ben inseriti nella pletora di contorno, dotata di tempismo perfetto. Lo Ius Soli è un bisogno, la necessità di certa parte politica di restare sulla scena: per scongiurare la moria di consensi dei giovani, legittimamente alla ricerca quanto meno di un ordine mentale, occorrono altri giovani e la tragedia dell’immigrazione, già anticipatamente pulita dalla mistificazione dell’accoglienza diventa risorsa utile da formalizzare, ed ecco lo ius soli. Per i voti si svende di nuovo il Paese e il dramma endemico della destra, che con Domenico Fisichella e pochi altri conobbe ristoro, di cercare compiacimento tra i nemici politici è ancora una volta stare a guardare mentre il sistema culturale, giuridico e ideologico della nostra nazione viene mutilato e vilipeso come già accadde con l’ingresso nell’Euro. Proponenti e maggioranza a sostegno dello Ius Soli andrebbero processati per alto tradimento e la penna di quanti si dimenano per soccorrerne le sorti dovrebbe essere spesa perché l’Italia risorga per le future generazioni di casa nostra, messe in pericolo da una simile delittuosa riforma, come già l’esperienza francese e inglese, di attentato in attentato continuano a dimostrare”. Si legge nella nota di Marco Visconti, esponente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, delegato romano all’Ambiente e membro del coordinamento del partito.

Ius Soli, cariche ai manifestanti, Visconti (FdI-AN): “Indegno braccare il sentimento nazionale”

Roma, 15 Giugno – “Quanto accaduto stamane a Piazza delle Cinque Lune e sotto Palazzo Madama è vergognoso. Gli agenti di polizia fanno il loro mestiere, questo è fuori discussione, ma inviare le forze dell’ordine a caricare manifestanti autorizzati, solo perché militanti di Casapound e Forza Nuova, significa, soprattutto in questa città, utilizzare ogni volta due pesi e due misure. Solo una settimana fa – prosegue Visconti, membro del Coordinamento Romano di Fratelli d’Italia – le comunità rom hanno tenuto sotto scacco il Campidoglio e numerose altre strade del centro di Roma, ma in quel caso sono stati inviati mediatori culturali, non certo agenti con l’ordine di caricare muniti di manganelli e idranti. Esprimo solidarietà per i ragazzi feriti oggi in piazza e sdegno contro un governo che crede di braccare in questo modo il sentimento nazionale e una giustizia che ancora si fregia di denunciare le persone per apologia del Fascismo, reato figlio di un diritto vetusto e cristallizzato come quella ideologia che ha guidato e guida il DDL in votazione”. Ha concluso Marco Visconti, attivissimo esponente romano di Fratelli d’Italia.

Incendi, Visconti (FdI-An): “Raggi come Nerone, ordinanza non basta”

Roma, 8 giugno – Ad una settimana dall’entrata in vigore dell’ordinanza del Campidoglio per la prevenzione degli incendi boschivi, disposta dalla Sindaca Raggi, non mancano dall’opposizione attacchi e moniti per la prima cittadina e per un provvedimento che pare proprio non bastare. Ad intervenire è l’attivissimo Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia Marco Visconti, che ammonisce e spiega: “Si tratta della solita ordinanza che tutti i Sindaci ogni anno sono chiamati ad emettere, ma che mai come questa volta costituisce un atto meramente formale e sconnesso dalla realtà. Le colpevoli omissioni della Giunta 5 Stelle in ordine a manutenzione e sfalcio di aree verdi, parchi e ville storiche rappresentano – prosegue Visconti – il vero mostro da scongiurare perché Roma non prenda fuoco, più di quanto non sia già accaduto nel 2016. La Raggi e il suo Assessore alle Politiche Ambientali, con l’erba alta in ogni spazio verde e con le sterpaglie lasciate crescere spontaneamente su muri e marciapiedi della città, anziché giocare ad emulare Nerone, la smettano di mettere in pericolo la cittadinanza con la loro aberrante ignoranza e lavorino in tema di prevenzione con immediatezza, efficacia ed efficienza, che per farlo basterebbe la metà dell’impegno che quotidianamente profondono per parlare a vanvera”. Conclude il Delegato Romano all’Ambiente FdI.

Immagine

Case ai rom, Visconti (Fratelli d’Italia): “Pronto a marciare fino al Consiglio di Stato per difendere i Romani”

Roma, 5 giugno – ” Se il Sindaco Raggi intenderà dare seguito all’idea vergognosa di dare casa ai Rom tramite un contributo di 800 euro mensili pagato dai cittadini onesti, al primo atto formale sono pronto a marciare fino al Consiglio di Stato. Per difendere i Romani da questo scempio sono già in contatto con i più prestigiosi studi di diritto amministrativo della Capitale per una guerra senza esclusione di colpi totalmente a spese mie“. Lo scrive sul suo profilo facebook il Delegato Romano all’Ambiente di Fratelli d’Italia, Marco Visconti, più volte diffidato dall’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e già noto in passato per aver ottenuto decine di sgomberi di insediamenti abusivi rom nelle zone di Primavalle, Torrevecchia, Monteverde, Garbatella e Cinecittà. Ancora Visconti prosegue: “Già prima che il sindaco Raggi e la sua giunta si muovano ufficialmente emergono con chiarezza elementi di contraddittorietà, irragionevolezza, violazione di legge e soprattutto una manifesta lesione del principio di non disparità di trattamento dell’azione amministrativa. E infine ancora Visconti rincara la dose e conclude: “Con me chi paga le tasse, con voi chi vive di furti e manda i figli a rubare, vediamo chi vince!

marco